Eco-benessere “in viaggio”

Che cosa significa eco-benessere? Come declinarlo per il turista responsabile? Lo scrivo nell’articolo su Piuturismo, la community italiana del turismo ecofriendly. Seguendo la filosofia di MovimentoSano, il benessere autentico è imprescindibile dall’interazione con l’ambiente per il semplice motivo che siamo un sistema integrato in relazione con ciò che ci circonda, l’ambiente, appunto. E’ questo dialogo tra noi e l’altro-da-noi che dà forma alle nostre scelte del quotidiano e, quindi, alla nostra vita, compresi il modo di intendere viaggi e vacanze. Se il nostro approccio è nelle vostre corde, vi invito a far parte di Piuturismo, registratevi (è gratis anche per le strutture ricettive) e partecipate in prima persona a valorizzare l’Italia con i vostri racconti, resoconti, suggerimenti, idee e progetti!

“Per noi il benessere è eco”

 

Cambia il tuo cervello e cambierai la tua vita

Tutti abbiamo la possibilità di costruire un cervello migliore e avere di conseguenza una vita migliore. Come? Innanzitutto devi sapere che il tuo cervello crea la tua realtà, in quanto è il cervello a dare un significato al mondo e ai suoi avvenimenti. Il mondo non è altro che l’interpretazione individuale del cervello dei segnali che esso riceve mentre interagisce con l’ambiente. Nel momento in cui interpreta gli stimoli in entrata, il tuo cervello aggiunge memorie, convinzioni, esperienze e abitudini su di te, sugli altri, sull’ambiente familiare, religioso, scolastico, sociale, culturale, professionale ecc. Si tratta di memorie implicite che sono sotto il livello di consapevolezza e che influenzano il tuo modo di interagire con il mondo (il tuo modo di pensare, il tuo modo di relazionarti ecc.). Ecco dunque che ogni esperienza è il prodotto dell’interpretazione soggettiva del nostro cervello agli stimoli. Ma tutto questo non è definito una volta per tutte, poiché il cervello è plastico: modificabile, malleabile, adattabile. In ogni momento della tua vita stai plasmando il tuo cervello, sia attraverso gli elementi di cui sei consapevole – vista, rumori, pensieri, sensazioni, emozioni – sia tramite quelli di cui non sei consapevole, ossia tutti i processi fisici e mentali inconsci. Dato che niente è strutturato in modo rigido, una persona può modificare il suo comportamento e di conseguenza modificare il suo cervello, rinforzando i nuovi modelli. Puoi aiutare il tuo cervello a modificare i propri schemi cambiando qualche abitudine nel tuo stil e di vita, ad esempio inserendo qualche sana novità della tua alimentazione. Basta poco, basta che ci sia costanza e quello che all’inizio è inusuale, a volte anche poco apprezzato, diventa familiare e piacevole. Senza cambiamenti radicali, ma a piccoli passi. Lo stesso puoi fare in altri ambiti: cercare le condizioni per un buon ritmo sonno-veglia, alimentare relazioni positive, coltivare un hobby o una passione.