Basta dolore da seduti: scegli il Feldenkrais

640x423-mal_di_schiena

Per ragioni professionali stai seduto molto tempo? Al pc, in auto, sul treno, alla cassa…? Se non puoi cambiare lavoro, c’è una buona notizia per te: anche la posizione seduta può diventare dinamica e senza dolori, stress o affaticamento alla schiena e agli occhi. Le posizioni e i gesti del lavoro sedentario possono infatti diventare attività fisica, basta imparare a muovere in modo armonioso e coordinato bacino, colonna e testa, salvando la schiena. Quando le spalle sono sorrette dalla gabbia toracica, anche le braccia e le mani saranno libere di muoversi agilmente, senza che si creino tensioni e, a lungo andare, problemi come il tunnel carpale e la periatrite. Il segreto è nell’utilizzare lo scheletro come sostegno, per liberare la muscolatura da inutili sforzi. E si può imparare anche a usare lo sguardo in modo fluido, così da non stancare gli occhi, evitando mal di testa e attacchi di cervicale. Solo quello che è facile e piacevole, può essere integrato dal nostro sistema nervoso e, di conseguenza, nella vita di tutti i giorni.

Il primo passo per questo modo salutare di sedersi è quello di conoscere il bacino per poterlo muovere anche da seduti in collegamento con i piedi, la colonna, la testa. Prova gratis le due lezioni audio di Consapevolezza Attraverso il Movimento del Metodo Feldenkrais “Star bene da seduti 1″ e “Star bene da seduti 2″.

Nel frattempo puoi mettere in pratica alcune accortezze:

  • posiziona lo schermo in modo da avere lo sguardo al di sotto della linea di orizzonte, questo ti permetterà di non accorciare la zona cervicale alzando il mento:
  • metti la sedia a un’altezza da poter appoggiare comodamente le piante dei piedi;
  • metti la tastiera a un’altezza per cui non devi alzare le spalle;
  • se puoi, lascia che gli avambracci siano appoggiati al piano di lavoro, formando un angolo di poco inferiore a 90° rispetto al braccio;
  • non premere con forza sui tasti, non ce n’è bisogno e cerca di usare tutte le dita;
  • non allungare il collo per avvicinarti allo schermo, se non ci vedi ingrandisci con lo zoom, ma lascia la testa in cima alla colonna;
  • se senti tensione alle spalle, bascula il bacino dolcemente (abituati con le due prime lezioni audio “Star bene da seduti”);
  • non rimanere troppo tempo nella stessa posizione, cambia, alzati, muoviti;
  • lascia che ci sia spazio sotto le ascelle e senti il movimento delle scapole mentre usi le braccia e le mani;
  • ascolta il tuo respiro, lascia la pancia libera;
  • ogni tanto stacca lo sguardo dallo schermo e guardati intorno oppure copri gli occhi con le mani a coppetta per farli riposare. Ci sono molte lezioni Feldenkrais sugli occhi, puoi provare “Rilassare gli occhi 1″.

Se fa al caso tuo, ho creato un programma specifico in cui posso seguirti anche online. Contattami per avere informazioni.

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>