Benessere integrato significa “abitare il corpo”

spine (2)

Il benessere integrato ha a che fare con la nostra salute e la nostra salute è la “capacità di realizzare i propri sogni”, secondo una famosa frase di Moshe Feldenkrais. Che cosa significa? Significa abitare in noi stessi con pienezza, aver acquisito gli strumenti necessari per attraversare  i problemi e i dolori senza rimanere bloccati e significa essere profondamente vincolati al mondo, nella fisicità, con tutti i sensi aperti e desti, nella mente, nello spirito. Il primo passo per questo benessere è conoscere se stessi senza giudizi e non è così difficile, se questo principio lo si applica in modo concreto, come accade nella pratica di MovimentoSano©. Durante le sequenze ti osservi mentre  compi un gesto, mentre respiri, mentre sei seduto/a o sdraiato/a o mentre cammini e in tante altre situazioni. E’ questa attenzione nel presente e nella neutralità che ti permette di conoscerti e riconoscerti senza giudizio.

Durante la giornata compi tante azioni e ti muovi perfino nel sonno e anche quando sei “fermo” l’intero tuo organismo è in movimento, nel corpo, nei pensieri, nelle emozioni, nei sentimenti. Siamo un sistema integrato, nell’unità corpo-mente e nell’interazione con l’ambiente e durante la pratica ti dai la possibilità di osservare come funzioni. Imparando a porre attenzione a ciò che fai durante la pratica, inizierai a porre attenzione anche a ciò che fai nella quotidianità e questo produce una grande cambiamento: esci dalle abitudini, dagli automatismi, dagli schemi che ti fissano a dei copioni e ti riconnetti a te stesso/a. Sei più attento/a, ti ascolti e scopri ciò che ti fa stare bene, quali sono le cose buone per te e quali invece è meglio allontanare. Questo significa recuperare un’autorevolezza interiore che è fondamentale per la tua salute e per la tua felicità. Quell’autorevolezza che i miliardi di messaggi provenienti da ogni parte cercano invece di sottrarti, spingendoti a delegare la tua vita a specialisti, professionisti, prodotti, pratiche, terapie, strumenti che devono prendersi cura di te, perché il messaggio di fondo è “non sei in grado di prenderti cura di te”, “non sei in grado di sapere cosa è giusto o buono per te e per chi ami, che siano i tuoi genitori o i tuoi bambini”. Non sto dicendo che non ci debbano essere cure, medici, educatori, rimedi che possono aiutarci, ma appunto dovrebbero essere sani sostegni nel rispetto della nostra natura, del nostro Essere nella sua totalità. Abbiamo perso sempre più potere sul nostro corpo e di conseguenza su noi stessi, mentre ora anche la neuroscienza sta affermando che il nostro sistema nervoso  è capace di autoregolarsi. E’ necessario dunque coltivare la connessione con noi stessi e  lo possiamo fare in maniera molto semplice, iniziando a osservarci e a esplorarci nel nostro corpo in movimento. La pratica di MovimentoSano© parte proprio da qui, da questa riconquista del nostro corpo nel movimento vitale.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>